Biciprix.com. Somos fabricantes, venta sin intermediarios.

Shimano

0 Prodotti

0,00

Guida Manutenzione

Manutenzione bici elettriche

Pubblicato il 10/09/2015

1. INFORMAZIONI IMPORTANTI

PEDALI: I pedali della bicicletta che ha appena ricevuto hanno una L e una R all’estremità dell’asse. Il pedale con la R, gira normalmente (senso orario) e va montato nella pedivella di destra (quella della corona delle moltipliche) e il pedale con la L va montato nella parte sinistra e gira al contrario (senso antiorario).

CAMBIO: questa bicicletta ha bisogno di un rodaggio di 20 ore. Occorre fare il rodaggio con la catena nella corona intermedia delle moltipliche utilizzando solo i pignoni centrali. Se si utilizza il pignone grande o piccolo prima della fine del rodaggio, la catena potrebbe saltare.

FRENI: anche i freni a disco hanno bisogno di 20 ore di rodaggio. All’inizio è normale che non frenino al 100% e che ci siano piccole frizioni che andranno scemando durante il rodaggio. Raccomandiamo di non effettuare nessuna regolazione poiché tutti i pezzi vengono inviati con una leggera sovratensione, per evitare di fare regolazioni dopo il rodaggio stesso.

CARICARE LA BATTERIA DURANTE 12H PRIMA DI USARLA SULLA BICI.

MAI LASCIARE CHE LA BATTERIA SI SCARICHI COMPLETAMENTE.

Si raccomanda caricare la batteria tutte le volte che si usa e non esaurirla mai completamente. Nel caso in cui la batteria si esaurisca completamente, è probabile che il caricabatterie non sia capace di recuperare la carica.

 

1. DEFINIZIONI eBIKE

 

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/definicion.jpg 

 

 

 

2. DISIMBALLAGGIO, MONTAGGIO, REGOLAZIONE E MANTENIMENTO

 

CONSIDERAZIONI GENERALI

Si raccomanda di non usare la bicicletta in occasione di pioggia intensa.

I componenti elettrici come il motore, la batteria e la centralina, non devono immergersi mai in acqua.

Per accendere il motore, si deve girare la chiave della batteria mettendola in corrispondeza del señale ON ed in seguito, accendere il display posizionato nella parte sinistra del manubrio.

I modelli di Ebike20 e Ebike26 si possono utilizzare in modo pedalata assistita o únicamente con l’accelleratore. La E-MTB non dispone di accelleratore.

  • In modo di pedalata assistita, al pedalare il motore comincia a funzionare ed attiva l’assistenza. Il livello di assistenza si controlla con il display.

  • Se si desidera, si può usare la bici solo con l’accelleratore. Si consideri che in questo caso, l’autonomia della bicicletta diminuirá considerabilmente, tanto se si usa per mantenere la velocitá come se si usa l’accelleratore partire da fermo e specialmente in quest’ultimo caso.

All’azionare i freni si spegne il motore: all’azionare una qualsiasi delle due leve dei freno, il motore si sconnetta automaticamente. Bisogna evitare mantenere le mani apoggiate sulle leve del freno, poiché anche una lieve pressione potrebbe far si che il motore smetta di funzionare.

Algune parti elettriche come il motore o la centralina, unicamente devono essere manipolate da personale tecnico specializzato.

 

3. BATTERIA

Prima di utilizzare la bicicletta bisogna assicurarsi che la batteria sia completamente carica.

Per massimizzare la vita della batteria, lasciarla sempre completamente carica e ricaricarla una volta al mese se non si utilizza la bicicletta.

Per ricaricare la batteria, inserire prima la presa nel connettore della batteria ed in seguito inserire lo spinotto nella presa di corrente della rete elettrica. Si accenderá una luce rossa nel caricabatterie ad indicare che la batteria è in ricarica. Quando la batteria si sia ricaricata completamente il led rosso cambiará al color verde.

È indispensable staccare sempre il cavo del caricabatterie dalla rete elettrica dopo la carica. Al staccare il caricabatterie farlo sempre dall’estremo del cavo connesso alla rete elettrica e solo dopo dal lato della batteria.

La prima ricarica della batteria deve effettuarsi durante almeno 12 ore, solo in seguito si puo usare per la prima volta la bici.

Le 3 ricariche successive, devono effettuarsi senza interruzioni ed anche queste durante 12 ore.

Evitare di lasciare il caricabatterie connesso alla rete elettrica se non lo si sta usando.

 

MOLTO IMPORTANTE:

CARICARE LA BATTERIA DURANTE 12 ORE PRIMA DI USARLA SULLA BICI.

MAI LASCIARE CHE LA BATTERIA SI SCARICHI COMPLETAMENTE.

Si raccomanda caricare la batteria ogni volta che si usa la bicicletta ed evitare che si scarichi completamente. In quest’ulimo caso, è probabile che il caricabatterie non possa recuperare la batteria.

 

4. DISPLAY

 

4.1 Ebike 20

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/ebike20.jpg

Pulsanti:

  • Power: accende/spegne il motore

  • Fanali: accende/spegne le lucid della bicicletta

  • Mode: seleziona il livello di assistenza alla pedalata

Spie led:

  • Fanali: indica se le luci della bicicletta sono accese

  • Livello della batteria: mostra il livello della carica della batteria

  • Assistenza alla pedalata: indica il livello di assistenza al quale si trova il motore

    • Low: diminuisce assistenza/ayuto alla pedalata

    • High: aumenta assistenza/aiuto alla pedalata

4.2 Ebike 26 / E-MTB

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/ebike26.jpg

Pulsanti:

  • Power: premere una sola volta per accendere il motore. Se il sistema è già attivato premere per accendere/spegnere le luci della bicicletta. Se si desidera disattivare il motore mantenere premuto per qualche secondo

  • Up/down: seleziona il livello di assistenza alla pedalata.

    • Up: per aumentare assistenza/aiuto alla pedalata

    • Down: per diminuire il livello di assistenza

Indicadores:

  • Fanali: indica se le lucid ella bicicletta sono accese. Se sono spente la stessa icona non sparisce dallo schermo.

  • Livello batteria: mostra el livello di carica della batteria.

  • Assistenza alla pedalata: indica il livello di assistenza al fornito dal motore.

  • Ad un maggior livello di assistenza, maggiore aiuto alla pedalata.

5. SPECIFICAZIONI TECNICHE

Velocità massima

25km/h

Peso netto (Ebike 26 / Ebike 20 / E-MTB)

20 / 18 / 20kg

Autonomía mássima

80km *

Peso massimo di carrica

120kg

Distanza tra gli assi (Ebike 26 / Ebike 20 / E-MTB)

116 / 108 / 112 cm

Dimensioni  (Ebike 26 / Ebike 20 / E-MTB)

182x62x110 / 162x61x116 / 177x63x107 cm

Rumore durante il funzionamento

<60db

Consumo di energía ogni 100km

<1.2kW/h

Tipo di cellula della batteria

Ion Litio

Capacitá dell batteria

16Ah

Voltaggio della batteria

36V

Voltaggio minimo di sicurezza

31,5V

Corrente di sopracarico di sicurezza

16A

Tipo motore

Motor Brushless

Potenza nominale del motore

250W

Voltaggio nominale del motore

36V

* L’autonomia delle biciclette elettriche si riferisce ad un peso standard di un adulto di 70kg e per superfici totalmente pianeggianti usata in modo di pedalata assistita. Cuanto meno si aiuti la bicicletta, minore sará l’autonomia. Della stessa forma diminuirá considerabilmente all’aumentare il peso del ciclista.

 

6. SOLUZONE PROBLEMI

 

              AVARÍA

 

                  CONTROLLARE CHE:

Il motore non funziona

la batteria è perfettamente ancorata nella sua sede

la chiave della batteria è in modo ON

lo schermo nel manubrio

la batteria è carica

non si stanno azionando le leve dei freni

nessun cavo è sganciato o spezzato

La batteria non si carica

è correttamente connessa al caricabatterie e quest’ultimo alla rete elettrica

all’allacciarla al caricabatterie si accende la spia di colore rosso

L’accelleratore non funziona

(Ebike 20 / Ebike 26)

Il pulsane rosso della manopola è premuto

La luce posteriore non funziona

il cavo di connessione nello stesso fanale nel fanale sia ben sistemato

 

7.GARANZÍA

La garanzia è di 2 anni per le parti meccaniche e di 6 mesi per le parti elettriche (cablaggio, motore, centralina, display, batteria e caricabatteria).

 

 


1. DEFINIZIONI BIKE

 

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/definicion2.jpg 

 

2. DISIMBALLARE LA BICICLETTA

Mettere la cassa in posizione verticale. Aprirla manualmente dalla parte superiore. Non aprire con lame od oggetti taglienti, si potrebbe danneggioare la bicicletta. Piegare i 4 lembi della cassa verso l’esterno ed estrarre la bicicletta verso l’alto. Appoggiare al suolo evitando colpi, poiché la ruota anteriore non è stata ancora collocata e potrebbero danneggiarsi le punte della forcella.

Rimuovere tutte le protezioni della bicicletta: da telaio, comandi e mozzo della ruota anteriore. Rimuovere la protezione del pedale.

Se si tratta di una mountain bike o da passeggio, tagliare le fascette che fissano la ruota anteriore al telaio e separarla da quest’ultimo.

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/disimballare1.jpg

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/disimballare2.jpg

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/disimballare3.jpg

 

3. MONTAGGIO

 

3.1 BICICLETE MOUNTAIN BIKE E DA PASSEGGIO

Le biciclette mountain bike e da passeggio si invieranno montate. Devi solamente collocare la ruota anteriore, avvitare i pedali e mettere la sella (in alcuni modelli la sella è già montata).

Nel caso in cui abbia il cestino, si dovrà montare.

IMPORTANTE: Non usare la bici prima di controllare tutti i componenti, specialmente freni, manubrio e ruote siano montati. Vedi Settaggio.

 

4. RUOTA ANTERIORE

 

4.1 MOUNTAIN BIKE

IMPORTANTE: Non svitare i dadi del mozzo (vedi foto). Questi dadi stringono i cuscinetti. Il sistema di bloccaggio della ruota è a sgancio rapido.

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/mountainBike.jpg

Passare lo sgancio rapido all’interno del perno del mozzo, inserendolo dal lato opposto al disco e avvitare il dado (dal lato del disco) girando solo un paio di volte, perché non cada.

Mantenere aperta la leva dello sgancio rapido, deve mantenersi dal lato opposto del disco del freno.

Rimuovere la protezione di plastica dell’estremo inferiore dellla forcella e collocare la ruota in maniera tale che il disco si collochi perfettamente nel mezzo della pinza del freno.

Il disco deve rimanere posizionato dal lato sinistro della bici in senso di marcia.

Ci si deve assicurare che la ruota sia perfettamente collocata nele apposite sedi del forcellino, esercitando in seguito una leggera pressione verso il basso sul manubrio.

Stringere manualmente il dado del passante fino a trovare resistenza dopodiché chiudere lo sgancio rapido. Anche lo sgancio rapido deve chiudersi fino a trovare resistenza. Se la ruota non è stata fissata correttamente, aprire lo sgancio, stringere ulteriormente il dado e richiudere lo sgancio.

 

5. BICICLETTA DA PASSEGGIO

 Sganciare il freno V-Brake anteriore: stringere gli estremi superiori della pinza e liberare il tubo metallico. (Ver foto).

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/biclettaDa1.jpg

Allentare il dado esterno del perno del mozzo della ruota, un dado per lato. IMPORTANTE: Allentare solamente il primo dado esterno di ogni lato. Non allentare gli altri dadi (quelli indicati nella foto), poiché stringono i cuscinetti del mozzo.

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/biclettaDa2.jpg

Rimuovere la protezione di plástica dell’estremo inferiore della forcella e collocare la ruota. Ci si deve assicurare che la ruota sia perfettamente collocata nelle apposite sedi del forcellino, esercitando in seguito una leggera pressione sul manubrio verso il basso. Stringere il dado esterno del perno del mozzo con una chiave da 15 o con una chiave inglese, mentre si stringe il dado interno con una chiave da 17. Fai lo stesso su ambo lati. 

Ricollocare il freno V-Brake.

Il manubrio è girato di 90º. Si deve allentare la vite dell’attacco del manubrio con una chiave esagonale da 6 (vedi foto). Girare il manubrio e metterlo nella posizione corretta, in linea con la ruota. Finalizza l’operazione stringendo nuovamente la vite dell’attacco del manubrio.

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/1.jpg

 

 

IMPORTANTE: Svitare la vite dell’attacco del manubrio il necessario perché la parte si possa aggiustare. Non svitarlo completamente.

 

6. PEDALI

I pedali non sono uguali. Hanno una lettera stampata nell’asse: R-destra e L-sinistra. Il destro ( lato delle corone) si avvita in senso orario. Il sinistro si avvita in senso anti-orario. Devono avvitarsi a mano e si devono stringere con una chiave del 15. IMPORTANTE: Avvitare i pedali unicamente dal lato corrispondente. In caso contrario si danneggia il filettatura della pedivella e/o pedale.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/pedali.jpg  

6.1 SELLA

Su alcune bici, il sellino è giá inserito. In caso contrario, si deve aprire la leva dello sgancio rapido del tubo del piantone che ospita il canotto reggisella. Collocare il cannotto in modo che il limite di inserimento rimanga occulto nel tubo del piantone. Regolarlo all’altezza adecuata e chiudere la leva dello sgancio rapido.

 

6.2 CESTINO

Il cestino si aggancia con 4 viti: 2 dalla parte laterale e 2 nella parte inferiore dello stesso. Prima di mettere le viti, collocare il cestino nell’apposito spazio, davanti al tubo di sterzo ed assicurarsi que l’attacco del manubrio non disturbi il montaggio. In caso contrario alzare l’attacco del manubrio nella misura sufficiente (vedi Regolazione dello sterzo/manubrio)

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/cestino.jpg

7. BICICLETTA PIEGHEVOLE

La bicicletta pieghevole si invia totalmente montata, solamente si deve regolare e bloccare il manubrio ed inserire il sellino.

 

7.1 APERTURA DELLA BICICLETTA PIEGHEVOLE

Aprire la bicicletta. Per chiudere il cardine del telaio, si deve alzare il perno ed agganciarlo oltre la fessura d’ancoraggio sull’altro estremo del cardine con la bici completamente aperta, per poi chiudere la leva e bloccarla. Nel caso in cui, una volta chiuso, non sia suficientemente stretto, riaprirlo ed avvitare il dado con una chiave da 10.

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/apertura1.jpg      http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/apertura2.jpg    http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/apertura3.jpg 

Per ripiegarla seguire il procedimento inverso. Per fissare lo sterzo, alzare il manubrio ed allinearlo alla ruota. Alzare il manubrio chiudendo il cardine verso il basso e stringere la vite. (vedi foto)

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/apertura4.jpg 

Fissare il manubrio, assicurandosi che sia perfettamente allineato. In caso contrario, ripetere la procedura.

 

7.2 PEDALI

I pedali non sono uguali. Hanno una lettera stampata sull’asse: R-destra e L-sinistra

Il destro (lato delle corone) si avvita in senso orario. Il sinistro si avvita in senso anti-orario.

Devono avvitarsi a mano ed in seguito si devono stringere con una chiave da 15.

 

IMPORTANTE: Avvitare i pedali unicamente dal lato corrispondente. In caso contrario si danneggiará la filettatura della pedivella e/o del pedale.

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/pedali.jpg

7. SELLINO

Si deve aprire lo sgancio rapido del telaio in cui alloggia il cannotto reggisella.

lo sgancio rapido del telaio nel quale si inserisce il cannotto reggisella. Collocare il cannotto reggisella in modo che il limite di inserimento rimanga occulto all’interno del tubo del telaio. Regolarlo all’altezza adeguata e chiudere la leva dello sgancio rapido.

Per l’adecuata sistemazione del cannotto, nella parte superiore interna del tubo del piantone si trova uno spessore cilindrico estraibile. Assicurarsi che sia collocato correttamente. (Vedi foto)

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/sellino.jpg 

 

8. MESSA A PUNTO

 

8.1 SELLINO

Il sellino si puó regolare in altezza ed in alcuni modelli anche l’inclinazione.

É importante regolarlo correttamente per maggior comoditá dell’usuario durante il tragitto, deve inoltre mantenersi allineato con il tubo superiore del telaio.

 L’altezza corretta per il sellino dipende dalla statura del ciclista. Generalmente, si deve toccare la punta dei piedi al suolo. Un’altra forma di regolare l’altezza sedendosi sul sellino en appoggiare il tallone del piede scalzo, stando il pedale nella posizione piú bassa. La gamba deve rimanere totalmente tesa.

Per regolarlo si deve aprire lo sgancio rapido del telaio che ospita il cannotto, collocare il sellino all’altezza adecuata e chiudere la leva dello sgancio rapido. Se il sellino non risulta abbastanza stretto, riaprire la leva, stringere il dado all’altra estremitá della vite e chiudere nuovamente.

IMPORTANTE: Non oltrepassare il limite di inserimento minimo del cannotto. Quest’ultimo deve rimanere occulta nel tubo del telaio.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/sellino2.jpg

L’inclinazione del sellino si regola mediante la vite alla base della stessa. La sua posizione dipende dalle preferenze personali; inizialmente si usa metterlo parallelo al suolo e nelle bici con doppia sospensione, leggermente inclinato in avanti.

Se si desidera modificare l’inclinazione, si deve allentare la vite (vedi foto), mettendolo nella posizione desiderata e stringendo il dado della stessa.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/sellino3.jpg

8.2 STERZO / MANUBRIO

 L’inclinazione del manubrio si puó regolare nelle mountain bike come nelle biciclette da passeggio. Per questo si devono allentare la/le vite/i dell’attacco del manubrio (vedi foto alla pagina sucessiva).

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/manubrio.jpg

8.3 MOUNTAIN BIKE

 Le mountain bike hanno lo sterzo integrato, di conseguenza non si può regolare l’altezza del manubrio. Se si desidera cambiarla si deve cambiare l’attacco del manubrio per uno con un’inclinazione diversa o inserire un’apposito spessore supplementare.

Per regolare lo sterzo, si devono allentare le viti indicate nella foto, allineare il manubrio alla ruota anteriore e stringere nuovamente.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/mountainBike2.jpg

 8.4 BICICLETTA DA PASSEGGIO

Nelle biciclette dapasseggio il manubrio si può regolare in altezza.

La vite che regola l’altezza è la stessa che regola lo sterzo.

Si deve allentare la vite dell’attacco del manubrio con una chiave esagonale da 6 (vedi foto). Si regola il manubrio all’altezza desiderata e stringere nuovamente la vite, ricordando che deve mantenersi allineato con la ruota anteriore.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/1.jpg

Non eccedere il señale di inserimento minimo dell’attacco del manubrio. Quest’ultima deve restare occulta nel tubo del telaio.

IMPORTANTE: Allentare la vite il minimo necessario perché il manubrio si possa regolare ed allineare. Non svitarla completamente.

 

8.5 BICICLETTA PIEGHEVOLE

 Il manubrio delle biciclette piegabili si puó regolare in altezza. Si aggiusta mediante uno sgancio rapido (vedi foto).

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/2.jpg

Si deve aprire la chiusura, mettere il manubrio all’altezza desiderata e chiudere nuovamente la stessa leva. Se la chiusura non stinge abbastanza, aprirla, avvitare il dado sull’altro lato della vite e chiudere nuovamente.  Per aggiustare lo sterzo, piegare il manubrio verso il basso e allentare la vite (vedi foto) IMPORTANTE: Allentare la vite il minimo necessario per regolare lo sterzo. Non svitarlo completamente.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/3.jpg

Alzare il manubrio ed allinearlo con la ruota. Piegare nuovamente il manubrio verso il basso e stringere la vite.

Alzare nuovamente il manubrio ed assicurarsi che sia perfettamente allineato. In caso contrario, ripetere l’operazione.

Non oltrepassare il segnale di limite di inserimento minimo del cannotto del manubrio. Quest’ultimo deve rimanere occulto nel tubo dello sterzo.

 

8.6 COMANDI

É possibile regolare l’inclinazione dei comandi, sia nel caso di comandi congiunti di freno/cambio, sia nel caso di comandi indipenti.

Se si vuole cambiare la posizione, allentare le viti corrispondenti, bisogna metterli nella posizione desiderata e stringere nuovamente le viti (vedi foto quì di seguito).

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/comandi1.jpg http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/comandi2.jpg

 

8.7 PEDIVELLE

Prima di usare la bici, assicurarsi che le viti che tengono ferme le pedivelle siano ben strette.

 

Se si volesse cambiare la pedivella, allentare la suddetta vite ed estrarre la guarnitura con le moltipliche.

Il perno del pedalier è conico, per questo motivo, dopo un certo tempo d’uso le pedivelle sono molto strette. Si raccomanda utilizzare un estrattore per compiere questa operazione. In questo caso la pedivella destra forma un pezzo unico con le moltipliche.

 

8.8 CAMBIO DI MARCE

Prima di aggiustare il cambio posteriore o il deragliatore, è importante considerare le seguenti istruzioni:

- Evitare di utilizzare la catena nella moltiplica grande congiuntamente ai due pignoni più grandi, ugualmente con la corona più piccola ed i pignoni piccoli.

- Per cambiare marcha si deve pedalare normalmente, senza forzare.

  • Si deve azionare la leva del cambio fino a che la catena si aggiusti correttamente al pignone scelto.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/cambio.jpg

Si raccomanda che la regolazione si faccia nel banco di lavoro.

Se non si posseggono conoscimenti ed esperienza adeguati, regolare il cambio può avere un certo grado di difficoltà.(tanto per il cambio posteriore come il deragliatore). Si raccomanda que questo tipo di regolazioni si facciano presso un tecnico specializzato.

 

8.9 CAMBIO

Il cambio ha 2 viti che regolano il limite interno ed esterno del percorso, queste possono trovarsi in in diversa posizione, secondo il modello del cambio.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/cambio2.jpg

Provare a pedalare con tutte le opzioni disponibili delle moltipliche e dei pignoni.

Se nelle posizioni intermedie i pignoni del cambio facessero rumore o la catena non cambiasse correttamente di corona, regolare la tensione dell’estremità del cavo del cambio stesso, anche se in alcuni casi puó trovarsi nell’estremo opposto, in corrispondenza delle leve cambio. Per far si che la catena si aggiusti al pignone più grande, si deve tensare il cavo.

 

  • Se la catena salta all’esterno, sganciandosi dal pignone piú piccolo, stringere la vite di regolazione del massimo esterno (H) un quarto di giro in senso orario e provare a cambiare la marcia. Se salta nuovamente, avvitare un altro quarto di giro sempre in senso orario.

 

  • Se la catena non arriva ad agganciarsi al pignone più piccolo, allentare la vite del massimo esterno (H) di un quarto di giro in senso anti-orario. Come prima, provare a cambiare di marcia e se la catena saltasse nuovamente, girare la vite di un altro quarto.

 

  • Se la catena, dal pignone più grande, salta o deraglia verso i raggi, stringere la vite di regolazione delmassimo interno (L), in senso orario. Girare di un quarto di giro e provare a cambiare di marcia. Se salta nuovamente, girare un’altro quarto nello stesso senso.

 

  • Se la catena non arriva al pignone più grande, girare un quarto di giro la vite di regolazione del massimo interno (L) in senso anti-oraario. Come prima, provare a cambiare di marcia e se la catena saltasse nuovamente, girare di un altro quarto.

 

8.10 DERAGLIATORE

Le lastre di guida della catena vevono allinearsi con la corona delle moltipliche. Come per il cambio posteriore anche il deragliatore dispone di 2 viti di regolazione, una per il limite interno e l’altra per l’esterno del percorso della catena. Possono trovarsi in posizione diversa, secondo il modello del deragliatore.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/dera.jpg

Collocare la catena ed i comadi nella corona più piccola. Agire sulla vite di regolazione del limite interno (L), in tal modo che la catena si avvicini al massimo alla zona sinistra del deragliatore, sfiorandolo e senza che arrivi a toccarlo.

Con i comandi, collocare la catena nella corona grande e nel pignone più piccolo. Agire sulla vite del limite esterno (H), in modo che la caatena si avvicini al massimo alla limite destro del deragliatore, sfiorandolo pero senza toccarlo.

 Provare le possibili combinazioni pedalando a vuoto.

  • Se la catena salta verso la pedivella, girare la vite di regolazione del massimo esterno (H) in senso orario di un quarto di giro e provare cambiare di marcia. Se salta nuovamente girare un altro quarto di gito nello stesso senso.

 

  • Se la catena salta verso il telaio, stringere un quarto di giro la vite di regolazione del massimo interno (L), in senso orario. Come prima, provare a cambiare di marcia e se la catena saltasse nuovamente, girare di un altro quarto.

 

  • Se nella posizione intermedia, il deragliatore facesse rumore o la catena non cambiasse correttamente di moltiplica, agire sul tensore situato sull’altro estremo del cavo, in corrispondenza della leva del cambio.

 

8.11 FRENI

Regolare i freni può avere una certa difficoltà se non si posseggono conoscimenti adecuati. Si raccomanda che queste regolazioni si facciano in un centro specializzato

Se agendo sulla leva del freno, questa arriva a toccare il manubrio, si deve procedere alla regolazione come spiegato in seguito.

 

8.12  V-BRAKE

I pattini del freno V brake devono essere ben allineati con il cerchio della ruota, ad una distanza di 1-2mm di dal medesimo.

Si devono sostituire i pattini quando l’intaglio delgli stessi si riduce a meno di 1mm. Se i pattini originali non dovessero avere quest’intaglio, devono sostituirsi quando l’intero blocco di gomma della pattino abbia uno spessore uguale o inferiore ai 3mm.

Si puó regolare la distanza tra i pattini e il cerchio della ruota tramite il tensore del cavo, collegato alla leva del freno. Se non si ottiene l’avvicinamento dei pattini tramite il tensore procedere come segue.

 

  • Allentare al massimo il tensore.

  • Allentare il dado del perno di sostengno, tirare il cavo con delle pinze e stringere nuovamente il dado.

I 2 pattini devono posizionarsi alla stessa distanza dal cerchio. In caso contrario si deve allentare la vite della pinza (ver foto) con la pastiglia piú separata dal cerchio. Girare un quarto di giro in senso anti-orario e azionare la leva del freno varie volte. Se non si ottiene il risultato ripetere vareie volte.

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/vBrake.jpg 

8.13 FRENI A DISCO

Devono sostituirsi le pastiglie del freno quando quando abbiano meno di 1mm di spessore. I dischi non possono avere olio, grasso o sporcizia. Non usare sgrassanti ne dissolventi per pulire i dischi.

Dopo un uso prolungato dei freni, i dischi possono scaldarsi eccessivamente, pertanto si deve procedere con precauzione al momento di ispezionarli o toccarli.

Le pastiglie devono posizionarsi il più vicino possibile ai dischi, in modo tale che non tocchino il disco o che lo sfiorino appena. Si raccomanda una distanza delle stesse dal disco di 1-1,5mm.

Per allineare il disco e la pinza, allentare le viti che la sostengono alla forcella (vedi foto), collocare la pinza nella posizione desiderata e stringere le viti.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/freno.jpg 

Se si desidera regolare la distanza tra la pastiglia interna (la piú vicina ai raggi) ed il disco, girare la vite (vedi foto) fino a che la pastilla rimanga alla distanza corretta. Per avvicinare la pastiglia al disco girare la vite in senso orario, se si desidera separarla fare lo stesso in senso anti-orario.

http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/freno2.jpg

La tensione del cavo si puó ottenere mediante il tensore della leva del freno. Se non si riesce ad avvicinare le pastiglie tramite il tensore, procedere come segue.

  • Allentare il tensore al massimo.

  • Allentare il dado della vite che sostiene il cavo, titrare lo stesso con delle pinze e stringere la vite.

 

8.14 RUOTE

Verificare regolarmente che i raggi non siano rotti ne piegati.

Si raccomanda una pressione delle gomme di 2-2,5atm.

Se la bici dispone di freni V-Brake, allentarli e sganciarli prima di montare/smontare la ruota (vedi appartato Regolazione/Freni).

Se si tratta della ruota posteriore, portare la catena fino al pignone più piccolo.

L’asse della ruota deve incassare perfettamente nello spazio destinato a tal fine

 

8.15 RUOTE CON SGANCIO RAPIDO

IMPORTANTE: Non allentare i dadi del asse (vedi foto). Il sistema di sostegno della ruota è mediante sgancio rapido. Questi altri dadi sono quelli che stringono y cuscinetti.

 http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/route.jpg 

Se desidera smontare una ruota con sgancio rapido, si deve aprire la leva di chiusura dello stesso ed estrarre la ruota.

Per rimontarla metterla nella posizione corretta e richiudere la leva dello sgancio rapido. La chiusura deve offrire una resistenza adeguata. Non stringere la chiusura a sgancio rapido come se fosse un dado, sempre si deve chiudere la leva verso la ruota.

Per vereificare se la ruota è stata collocata correttamente, sollevare la bicicletta e colpirla con la mano nella parte superiore della copertura. La ruota non deve sganciarsi ne allentarsi.

Se la ruota non resulta suficientemente stretta, riaprire la leva dello sgancio rapido, stringere dado sul lato opposto e richiudere la leva.

Nel caso in cuai la bicicletta abbia i freni a disco la palanca dello sagancio rapido deve posizionarsi dal lato opposto al disco.

 

8.16 RUOTA AVVITATA

Per smontare la ruota, allentare il dadi esterni del perno, uno per lato, con una chiave da 15, mentre si blocca il dado inteno con una chiave del 17. IMPORTANTE: Allentare únicamente il primo dado esterno da ogni lato. Non allentare gli altri dadi (segnalati nella foto), sono quelle che stringono y cuscinetti del mozzo.

  http://biciprix.it/templates/biciprix/img/manu/routa.jpg

Per montare la ruota, metterla nella posizione corretta e procedere allo stesso modo : nella forma inversa: stringere i dadi esterni (uno per lato), mentre si bloccano i dadi interni.

 

8.17 MONTAGGIO E SMONTAGGIO COPERTONI

Abbi cura di non pizzicare la camera d’aria con le chiavi di estrazione

Segui le istruzioni per togliere il copertone.

  • Dopo aver smontato la ruota della bicicletta, svuotare completamente la camera d’aria.

  • Fare pressione sui bordi del copertone lungo tutta la circonferenza del cerchio.

  • Estrarre il copertone dal cerchio.

Se si desidera cambiare la camera d’aria, estrarla dopo aver estratto il copertone ed inserire la nuova introducendo prima di tutto la valvola nell’apposito foro del cerchio.

Per inserire la copertura:

  • Montarla sul cerchio e gonfiare parzialmente la camera d’aria

  • Assicurarsi che la camera d’aria aderisca perfettamente al cerchio passando il dito sul bordo del copertone.

  • Gonfiare la ruota alla pressione indicata.

 

8.18 PRESSIONE DELLE RUOTE

La pressione indicata, alla quale si devono gonfiare le ruote dipende da vari fattori, come la superficie per la quale si circola ed il peso del ciclista.

Generalmente, si usa mantenere le ruote ad una pressione compresa tra i 2,5-3bar. La ruota posteriore al sopportare un peso maggiore, si può mantenere con una pressione leggermente maggiore di quella della ruota anterore.

Durante il rodaggio, si raccomanda una pressione minore, 2-2,5bar, per la corretta aderenza del copertone al cerchio.

Per i percorsi sterrati o di montagna si può ridurre leggermente la pressione delle ruote. Si consideri che una minor pressione aumenta la superfice di aderenza e di conseguenza il rischio di forare la ruota.

 

8.19 MANTENIMENTO

È importante fare una revisione periodica di tutti i componenti della bici. Il lasso di tempo tra due revisioni consecutive dipenderá frequenza d’uso della bicicletta.

  • Sterzo: comprovare il corretto funzionamento dello sterzo e il possibile allentamento tra le parti dello stesso.

  • Freni: comprovare e se fosse necessario regolare la tensione. In caso di consumo ecessivo, sostituire i pattini o le pastiglie.

  • Sellino: verificare la forza esercitata sul cannotto reggisella della chiusura del telaio in corrispondenza dello sgancio rapido e verificare l’altezza del sellino non lasci allo scoperto l’indicazione del limite massimo.

  • Coperture: Verificare e gonfiare solo se necesario. Assicurarsi che siano sempre in buone condizioni. Senza tagli o strappi.

  • Pedali: verificare gli assi dei pedali e delle due pedivelle siano ben stretti.

Mantenga pulita la bicicleta, si raccomanda pulirla con un panno non abrasivo.

Evitare i sistemi di lavaggio ad alta pressione.

Se possibile, conservare la bicicletta in uno spazio chiuso, evitare stazionarla alla intemperie durante lunghi periodi. Il sole o la neve possono provocare corrosione.